Vai al contenuto

Audisio Ombretta


I Merletti al tombolo di Ombretta

CONTATTI 


La storia della nostra Locanda inizia nel 2014, con il desiderio di trasformare una vecchia cascina di proprietà, appartenente ai nonni di Melissa, in una struttura ricettiva.
Nel giro di pochi anni questo sogno si è trasformato in realtà e ora ospitiamo coppie, famiglie e gruppi italiani e stranieri, consigliamo itinerari a piedi e in mountain bike nei pressi della Locanda, ma non solo.
Cosa potete trovare in Locanda?
In realtà poche cose ma molto genuine: una calorosa accoglienza, un riposo sereno, alcuni piatti tipici accompagnati da un bicchiere di buon vinopiacevoli chiacchierate e tanti sorrisi.
Ad aiutarci ad elargire buon umore ci pensano loro… le nostre bimbe Venere e Diletta che con l’ingenuità dei bambini vi accompagneranno in un viaggio indietro nel tempo.
Perchè si chiama “Il Campo della Quercia?”
Ora che ci siamo presentati, immagino che vi sia rimasta ancora una curiosità: perché il nome “Il Campo della Quercia”?
Naturalmente anche il nome ha una storia da raccontare.
Nonostante oggi non ci siano querce imponenti nei pressi della locanda, il prato in cui si trova è da sempre conosciuto come “champ dal rure”, che tradotto dal dialetto locale significa “campo della quercia”. In omaggio alla tradizione, abbiamo quindi deciso di dare all’intera struttura questo nome, che evoca in modo immediato la natura in cui siamo immersi.

Audisio Ombretta - Donne di Montagna
Audisio Ombretta - Donne di Montagna
Audisio Ombretta - Donne di Montagna